Castagne

Una vera miniera di sostanze benefiche: ferro, potassio, magnesio,
fosforo, sali minerali, vit B2, acido folico. Per secoli sono state il “pane dei poveri”
Il loro potere energetico le rende perfette per chi pratica sport.
Una curiosità: l’acqua di cottura delle castagne è un eccellente fertilizzante naturale.

Andrebbero mangiate almeno tre volte a settimana. Per cui prepariamo una minestra di ceci e castagne.
In pentola a pressione preparo prima i ceci facendo soffriggere uno spicchio di aglio in poco olio, aggiungo i ceci, sale, un rametto di rosmarino e copro di acqua . Faccio cuocere 20min dal soffio.
Sempre a pressione preparo le castagne private della prima scorza in pentola con sale alloro e acqua faccio cuocere 20 min dal fischio; le scolo e le privo della seconda buccia; le condisco con due cucchiai abbondanti di miele, le unisco ai ceci e le faccio insaporire sul fuoco ancora qualche minuto.

Piatti Sia

Bicchieri Dior

Vino Muranera Iuzzolini

Potrebbe interessarti:

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a

Verzino

Nella valle del “marchesato” e precisamente a Verzino si trova un vasto insediamento rupestre abitato da civiltà preistoriche Paleolitica prima e Neolitica poi. Questi insediamenti

Magico Ampollino

Siamo sempre sull’altopiano della Sila e da qui ci muoviamo per andare a Butirro. Da qui percorreremo sentieri mozzafiato che incantano anche nel periodo autunnale

Casabona

L’insediamento è ordinato su terrazze parallele che si estendono sui due crinali di valle Cupa ed ogni terrazza sfocia nella stessa via di fondo valle.

Capo Colonna

Museo e parco archeologico nazionale. Il parco occupa la punta orientale del promontorio “Lakinion Akron”. L’area archeologica comprende l’antico luogo di culto della dea Hera

Cotronei

Nell’attuale territorio silano di Cotronei sin dall’età del bronzo c’era presenza di nomadi con i loro armenti nelle alture ricche di erbe, boschi e acque.