Corso di cucina Zen

Rientro con un po’ di nostalgia dalla splendida Avellino, non la conoscevo, e non mi aspettavo di trovare tanto respiro e bellezza in un paese dove l’ordine è sinonimo di pulizia e civiltà.
Ho partecipato ad un corso di cucina ZEN.
L’ideatore sia del corso che di questo tipo di cucina è Alfredo Iannaccone, che ha creato dal recupero una cucina a “ciclo continuo“ dove tutto è utilizzato per dare sapore ai piatti senza l’aggiunta di sale.
Questo tipo di cucina andrebbe utilizzato non solo nei centri benessere, ma anche in tutti gli ospedali e mense scolastiche ed usata come materia di insegnamento in facoltà quali medicina e scienza dell’alimentazione.
Il nostro chef si avvale di collaboratori altrettanto validi e simpatici come: Antonio Battista e Adolfo Sellitto.
Cosa aggiungere, se non che ho mangiato tantissimo e benissimo senza ingrassare di un grammo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Potrebbe interessarti:

La Sila

Un verde paradiso punteggiato di laghi, dove, innumerevoli specie di piante ed animali concorrono ad arricchire la biodiversità.Le alte conifere si rincorrono in boschi fitti

Ossi di seppia

Questi legnetti bianchi mi fanno pensare a degli ossi di seppia.Montale, nella sua pessimistica visione della vita con tanto di “sentimento di emarginazione ed aridità“,

Sapore di mare

Le immagini non hanno bisogno di commenti. Ci fanno gustare il fresco sapore salmastro di un’acqua cristallina, in questa calda primavera 2022.Siamo a Capo Rizzuto,

Pasqua che sorpresa

L’uovo per tutte le culture antiche era il simbolo della vita e della rinascita.Per gli antichi Egizi l’uovo era l’origine di tutto e il fulcro