Fichi d’india non solo spine

Famiglia delle cactaceae, ricchissimi di acqua i fichi d’india contengono zuccheri semplici: fruttosio 53/ e glucosio 47/ considerevole contenuto di fibre mentre i lipidi sono lo 0,10 grammi per ogni 100 gr di prodotto.

Gli acidi grassi sono: oleico, linoleico, palmitico e steroli vegetali

Ricchissimi di vit C hanno un altissimo potere antiossidante

Contengono inoltre  potassio calcio e carotenoidi

Principali valori nutrizionali x 100 gr

Acqua 84gr

Lipidi 0,1 gr

Sodio 0,1mg

Potassio indispensabile nella trasmissione degli impulsi nervosi

192 mg

Calcio essenziale per la contrazione muscolare

30mg

Vit C 19 mg

Colesterolo 0

Aiutano il controllo del peso

Le fibre contenute danno un senso di sazietà e riducendo l’assimilazione di zuccheri e grassi aiutano a controllare iperglicemia e obesità. Le mucillaggini contenute dal frutto formano una gelatina che aumenta il suo volume dando sazietà. Mi raccomando però … attenti ai semi!

Oggi prepariamo

Maltagliati ai ceci

In una pentola dai bordi alti riscaldate 3 cucchiai di olio evo aggiungete uno spicchio di aglio schiacciato e 4 rami di rosmarino tritati ,lasciate soffriggere qualche minuto poi aggiungete  una scatola di pomodori pelati 240 gr Dopo 10 min aggiungete 950 ml di brodo vegetale e 425 gr di ceci precedentemente scolati . Regolate di sale e pepe e con il frullatore a immersione frullatene una parte

Aggiungete la pasta e fatela cuocere al dente

Guarnite con basilico e parmigiano

Piatti Cerasarda

Tovagliette Culti

Bicchieri Maison du Monde

Vino Muranera Iuzzolini

Potrebbe interessarti:

Caccuri

Già abitata in età romana, nel x secolo fu sede di tre piccoli monasteri.Poi feudo dei Polissena, Ruffo, Carafa, Cavalcanti e Barracco. Il castello fu

Le Castella

Questo magnifico squarcio di Calabria è certamente noto per il suo castello Aragonese e per lo splendido mare ma, per me è reso intrigante per

Isola Capo Rizzuto

Fu fondata intorno al 900 DC con il toponimo Greco di Asylon. Intorno al 1090.Sotto l’impero romano d’Oriente la piccola diocesi di Isola crebbe, in

Cirò

L’origine di Cirò risale all’età del bronzoL’area monumentale arcaica sorgeva nella contrada “Cozzo Leone” mentre l’area necropolare si estendeva in prossimità della contrada “S. Elia”.La

Santa Severina

Gioiello incastonato nella roccia, S. Severina domina la valle del Neto.Nel V secolo a.C. l’abitato è documentato come città dell’Enotria con il nome greco di

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a