Passeggiando a Roma

Sono in via dei Banchi Nuovi
Queste lampade a forma di cavolfiore sono straordinarie e meritano di uscire dal negozio di frutta per andare sulle tavole

L’artista che crea questi gioielli è Patrizia Corvaglia, che merita una visita anche solo per soddisfare lo spirito.

Prepariamo
Tonnarelli con fonduta e guanciale
320 gr di tonnarelli
120 gr di ricotta salata della Valnerina
160 ml di crema di latte
8 fettine di guanciale
Olio di oliva, sale e pepe
Grattugiate la ricotta e fatela fondere a bagnomaria con la crema di latte
Rosolare le fette di guanciale
Lessate i tonnarelli e fateli saltare in padella con la fonduta completate con il guanciale croccante e pepe

Vino Muranera Iuzzolini

Potrebbe interessarti:

Caccuri

Già abitata in età romana, nel x secolo fu sede di tre piccoli monasteri.Poi feudo dei Polissena, Ruffo, Carafa, Cavalcanti e Barracco. Il castello fu

Le Castella

Questo magnifico squarcio di Calabria è certamente noto per il suo castello Aragonese e per lo splendido mare ma, per me è reso intrigante per

Isola Capo Rizzuto

Fu fondata intorno al 900 DC con il toponimo Greco di Asylon. Intorno al 1090.Sotto l’impero romano d’Oriente la piccola diocesi di Isola crebbe, in

Cirò

L’origine di Cirò risale all’età del bronzoL’area monumentale arcaica sorgeva nella contrada “Cozzo Leone” mentre l’area necropolare si estendeva in prossimità della contrada “S. Elia”.La

Santa Severina

Gioiello incastonato nella roccia, S. Severina domina la valle del Neto.Nel V secolo a.C. l’abitato è documentato come città dell’Enotria con il nome greco di

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a