Riccio + riccio

Il riccio comune appartiene al genere dell’Erinaceus e non, come spesso si pensa, a quello dei roditori
Insieme a talpe e toporagni i ricci costituiscono un proprio ordine di mammiferi: gli insettivori.
E’ un animale notturno, durante il giorno dorme nella sua tana, mentre di notte esce a caccia di cibo.
Ha abitudini solitarie e scontrose.
E’ insettivoro, ma non disdegna frutta, funghi, bacche e ghiande.
Il riccio di mare, invece, è un organismo invertebrato appartenente alla classe Echinoidea per la presenza massiva di aculei.
I ricci di mare sono una specialità culinaria molto popolare in Sardegna Sicilia e Puglia ed hanno un gusto straordinario.

Petti di pollo alla birra con Brie more e spinaci

X 4
2petti di pollo
150gr di Brie
200gr di spinaci
120 gr di more
200ml di birra burro olio sale e pepe
Saltate brevemente gli spinaci in padella con olio e sale e teneteli da parte
Dividete a metà il petto e ogni metà apritela a libro
Condite con sale e pepe e farcite con gli spinaci il Brie e tre o quattro more richiudete e legate con più giri di spago
Rosolate i petti in una padella con l’olio e il burro sale e pepe e sfumate con la birra aggiungete le more rimaste e lasciate cuocere coperto per 15 minuti
Fateli riposare a fuoco spento x 5 min e servite

Ricci di ceramica

Artigianato calabrese

Bicchieri Il Tucano

Vino Muranera Iuzzolini

Potrebbe interessarti:

Caccuri

Già abitata in età romana, nel x secolo fu sede di tre piccoli monasteri.Poi feudo dei Polissena, Ruffo, Carafa, Cavalcanti e Barracco. Il castello fu

Le Castella

Questo magnifico squarcio di Calabria è certamente noto per il suo castello Aragonese e per lo splendido mare ma, per me è reso intrigante per

Isola Capo Rizzuto

Fu fondata intorno al 900 DC con il toponimo Greco di Asylon. Intorno al 1090.Sotto l’impero romano d’Oriente la piccola diocesi di Isola crebbe, in

Cirò

L’origine di Cirò risale all’età del bronzoL’area monumentale arcaica sorgeva nella contrada “Cozzo Leone” mentre l’area necropolare si estendeva in prossimità della contrada “S. Elia”.La

Santa Severina

Gioiello incastonato nella roccia, S. Severina domina la valle del Neto.Nel V secolo a.C. l’abitato è documentato come città dell’Enotria con il nome greco di

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a