Riflessi d’estate

L’immagine più suggestiva che ci viene in mente quando pensiamo a figure riflesse è Narciso, personaggio di Ovidio che, nelle Metamorfosi, racconta:
Narciso era di una bellezza sconvolgente. Nel mito, incontra in un bosco la dea Eco, che, vittima del suo fascino, comincia ad inseguirlo finché sfinita perde le forze. A quel punto la Dea inizia a perdere peso fino a dissolversi nel vento e di lei non rimane altro che la voce.
Un’altra amante rifiutata, chiede alla Dea della vendetta, Nemesi, di far innamorare il giovane di sé stesso. La Dea accetta e così Narciso, specchiandosi in una fonte, diventa vittima del proprio fascino e cerca di abbracciare la sua stessa immagine riflessa.
Di lui rimane solo il magnifico dipinto del Caravaggio.

Per questa tavola propongo

Gazpacho
1 kg di grossi pomodori maturi
1 cetriolo
1 peperone verde
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di cumino
Olio, sale e aceto balsamico
Mettere nel frullatore olio, sale, aceto balsamico, cumino il cetriolo e metà dei pomodori, frullare.
Ripetere con il peperone unire i due frullati nel mixer per amalgamare bene il tutto.

Piatti Carlo Monti

Ciotole Maison du Monde

Tovagliette Seletti

Bicchieri e porta candele Memento

Vino Riesling Falkenstein

Condividi:

Potrebbe interessarti:

Ancora rosso

Più natalizia di così “si muore“.Vi lascio gustare solo le immagini di tanta festosità. E…. di questa zuppa di lenticchie messicana Sopa de lentejas con

Banchetti

E’ interessante dare uno sguardo alla storia per capire come si è arrivati alla moderna concezione di banquetingNell’antica Grecia e Roma il lusso era indice

Pollo e pollastre

Sembrano razzolare sul tavolo indisturbati, persi nel verde fra sassi e portacandele. PrepariamoPollo alle mandorle 500 gr di petto di pollo120 gr di mandorle pelateSalsa

Versione verde

La variante mostra come la stessa tavola con lo stesso centro possa apparire diversa. In questo caso ho cambiato le tovagliette e i tovaglioli ed