Sogno di una notte di mezza estate

Sogno di una notte di mezza estate è forse la commedia di Shakespeare più conosciuta insieme a Giulietta e Romeo.
Scritta intorno al 1595 segue le vicende di due coppie di innamorati che in quella notte si trovano nel bosco di Atene.
Nell’epilogo Puck evoca una nebbia fatata che scendendo sul bosco addormenta i quattro ragazzi . Poi si serve della viola del pensiero per far sì che Lisandro ami di nuovo Ermia.
Tutto è tornato a posto: Oberon e Titania hanno fatto pace, e i quattro giovani sono finalmente due coppie ……….
Come colonna sonora di questa fiaba ascolterei appunto la marcia nuziale di Mendelssohn.

Gazpacho di pomodori e anguria

700 gr di anguria
250 gr di pomodori datterini
1 piccolo peperone rosso
1 cetriolo
1 cipollotto
1 cuore di sedano
50 gr di mandorle pelate
6 ravanelli
Basilico , Tabasco , aceto bianco olio e sale
Eliminate i semi all’anguria e tagliatela a cubetti
Mondate le verdure e tagliatele a tocchetti
Unite gli ingredienti nel mixer
Con le mandorle qualche goccia di Tabasco 4 cucchiai di olio e due di aceto frullate e mettete in frigo
Guarnite con il basilico cubetti di cocomero e i ravanelli affettati e conditi con aceto

Piatti Vietri

Bicchieri CRC

Vino Don Ferdinando Iuzzolini

Potrebbe interessarti:

Caccuri

Già abitata in età romana, nel x secolo fu sede di tre piccoli monasteri.Poi feudo dei Polissena, Ruffo, Carafa, Cavalcanti e Barracco. Il castello fu

Le Castella

Questo magnifico squarcio di Calabria è certamente noto per il suo castello Aragonese e per lo splendido mare ma, per me è reso intrigante per

Isola Capo Rizzuto

Fu fondata intorno al 900 DC con il toponimo Greco di Asylon. Intorno al 1090.Sotto l’impero romano d’Oriente la piccola diocesi di Isola crebbe, in

Cirò

L’origine di Cirò risale all’età del bronzoL’area monumentale arcaica sorgeva nella contrada “Cozzo Leone” mentre l’area necropolare si estendeva in prossimità della contrada “S. Elia”.La

Santa Severina

Gioiello incastonato nella roccia, S. Severina domina la valle del Neto.Nel V secolo a.C. l’abitato è documentato come città dell’Enotria con il nome greco di

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a