Sutri

Le sue origini risalgono all’età del bronzo.
Secondo la leggenda fu fondata da un popolo di navigatori orientali: i Pelasgi.
Provincia di Viterbo dista 50 km da Roma.
Sutri sorge su un imponente rilievo di tufo che domina la via Cassia.

Ricca di testimonianze cesellate nella roccia e ridondante di storia con il suo anfiteatro romano completamente scavato nel tufo.

La necropoli etrusca.

Rappresenta una commistione di epoche dimostrata dalle mura etrusche inglobate da quelle medievali
Un mitreo incorporato dalla chiesa della Madonna del porto.

Il duomo di origine romanica costruito sui resti di una basilica cristiana consacrata da Innocenzo terzo nel 1207. La porta vecchia della città risale al XIV – XV sec. I grossi blocchi di tufo, peperino e travertino fanno del posto uno degli angoli più suggestivi.

Andiamo ospiti di un matrimonio nell’antico borgo di Sutri.

Il servizio eccellente e il menu da gourmet fanno di questo, un posto imperdibile.

Menu

GNOCCHI DI PATATE
CON FUNGHI PORCINI E MANTECATO DI BACCALA’

CAPPELLACCI
CON GUANCIA DI MANZO, FONDO BRUNO E PINOLI

BAVETTA DI MANZO
COTTA A BASSA TEMPERATURA

SFOGLIATA DI PATATE

TORTA NUZIALE
BUFFET DEI DOLCI E DELLA FRUTTA
CAFFE’ E LIQUORI

CANTINA
CHARDONNAY NEXUM, TERRE DEL VEIO
LES ENFANTS, VILLA RUSSIZ

Potrebbe interessarti:

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a

Verzino

Nella valle del “marchesato” e precisamente a Verzino si trova un vasto insediamento rupestre abitato da civiltà preistoriche Paleolitica prima e Neolitica poi. Questi insediamenti

Magico Ampollino

Siamo sempre sull’altopiano della Sila e da qui ci muoviamo per andare a Butirro. Da qui percorreremo sentieri mozzafiato che incantano anche nel periodo autunnale

Casabona

L’insediamento è ordinato su terrazze parallele che si estendono sui due crinali di valle Cupa ed ogni terrazza sfocia nella stessa via di fondo valle.

Capo Colonna

Museo e parco archeologico nazionale. Il parco occupa la punta orientale del promontorio “Lakinion Akron”. L’area archeologica comprende l’antico luogo di culto della dea Hera

Cotronei

Nell’attuale territorio silano di Cotronei sin dall’età del bronzo c’era presenza di nomadi con i loro armenti nelle alture ricche di erbe, boschi e acque.