Verzino

Nella valle del “marchesato” e precisamente a Verzino si trova un vasto insediamento rupestre abitato da civiltà preistoriche Paleolitica prima e Neolitica poi. Questi insediamenti comprendono innumerevoli grotte alcune delle quali raggiungono quattro metri di altezza e sette metri di larghezza. Si tratta di veri e propri villaggi di varie dimensioni.

Intorno al 700 d. C. queste “abitazioni“ vennero nuovamente utilizzate da comunità di monaci Basiliani che vi trovarono rifugio in seguito all’editto di Leone II l’Isaurico che aboliva l’iconoclastia. Gli studi e gli scavi effettuati da scienziati e speleologi hanno reso possibile il congiungimento dei tre gruppi di grotte di Verzino. Parliamo del complesso le Gave che con i suoi 5.000 metri topografici rappresenta il complesso di grotte più lungo del meridione.

Potrebbe interessarti:

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a

Magico Ampollino

Siamo sempre sull’altopiano della Sila e da qui ci muoviamo per andare a Butirro. Da qui percorreremo sentieri mozzafiato che incantano anche nel periodo autunnale

Casabona

L’insediamento è ordinato su terrazze parallele che si estendono sui due crinali di valle Cupa ed ogni terrazza sfocia nella stessa via di fondo valle.

Capo Colonna

Museo e parco archeologico nazionale. Il parco occupa la punta orientale del promontorio “Lakinion Akron”. L’area archeologica comprende l’antico luogo di culto della dea Hera

Cotronei

Nell’attuale territorio silano di Cotronei sin dall’età del bronzo c’era presenza di nomadi con i loro armenti nelle alture ricche di erbe, boschi e acque.

La Calabria nelle Tavole di Gabriela

Con questo calendario vi porterò alla scoperta di una Calabria fantastica, naturale e primordiale dove la natura si intreccia con una cultura millenariaIl lago Ampollino