Verzino

Nella valle del “marchesato” e precisamente a Verzino si trova un vasto insediamento rupestre abitato da civiltà preistoriche Paleolitica prima e Neolitica poi. Questi insediamenti comprendono innumerevoli grotte alcune delle quali raggiungono quattro metri di altezza e sette metri di larghezza. Si tratta di veri e propri villaggi di varie dimensioni.

Intorno al 700 d. C. queste “abitazioni“ vennero nuovamente utilizzate da comunità di monaci Basiliani che vi trovarono rifugio in seguito all’editto di Leone II l’Isaurico che aboliva l’iconoclastia. Gli studi e gli scavi effettuati da scienziati e speleologi hanno reso possibile il congiungimento dei tre gruppi di grotte di Verzino. Parliamo del complesso le Gave che con i suoi 5.000 metri topografici rappresenta il complesso di grotte più lungo del meridione.

Potrebbe interessarti:

Caccuri

Già abitata in età romana, nel x secolo fu sede di tre piccoli monasteri.Poi feudo dei Polissena, Ruffo, Carafa, Cavalcanti e Barracco. Il castello fu

Le Castella

Questo magnifico squarcio di Calabria è certamente noto per il suo castello Aragonese e per lo splendido mare ma, per me è reso intrigante per

Isola Capo Rizzuto

Fu fondata intorno al 900 DC con il toponimo Greco di Asylon. Intorno al 1090.Sotto l’impero romano d’Oriente la piccola diocesi di Isola crebbe, in

Cirò

L’origine di Cirò risale all’età del bronzoL’area monumentale arcaica sorgeva nella contrada “Cozzo Leone” mentre l’area necropolare si estendeva in prossimità della contrada “S. Elia”.La

Santa Severina

Gioiello incastonato nella roccia, S. Severina domina la valle del Neto.Nel V secolo a.C. l’abitato è documentato come città dell’Enotria con il nome greco di

Crotone

La fondazione di Crotone risale al 718 a. C. ad opera degli Achei in seguito alla profezia dell’oracolo di Apollo di Delfi. La costa, a